GLOSSARIO

BETULLA

betullacee

Diffusione

la betulla è distribuita nell'emisfero boreale tra il 30° e il 72* parallelo, dalla Scandinavia settentrionale fino all'Etna. In Italia la sua presenza naturale è più comune sulle Alpi nelle radure delle peccato, nelle pinete o pino silvestre, divenendo sporadica sull'Appennino settentrionale, assente in quello centrale e nuovamente presente in maniera puntiforme in quello campano per riapparire a circa 2700 sull'Etna. Viene invece comunemente introdotta nei parchi e nei giardini cittadini.

Descrizione

specio eliofila, la betulla è un albero a foglie decidue che cresce finoa 30m, preferibilmente su terreni acidi, poveri o sabbiosi umidi.

Il fusto, dal caratteristico colore bianco cresce sinuoso. La corteccia presenta lunghe lenticelle nere.

Le foglie sono semplici, alterne lungamente spicciolate, ovato-deltate con apice acuto e lamina dentellata.

I fiori sono unisessuali: quelli maschili, riuniti in amenti pendenti, sono di colore giallo-verdi, lunghi 3-6cm; quelli femminili, riuniti in amenti eretti, hanno un colore verde e sono lunghi fino a 3cm.

I frutti sono dei piccoli acheni alati, compressi.

Fioritura

la fioritura avviene simultaneamente alla comparsa delle foglie tra la fine di marzo e l'inizio di maggio.

 

Le informazioni contenute in questa sezione sono fornite da JWT e non sostituiscono in alcun modo il parere medico o il consiglio del farmacista


Share on Facebook Share on Twitter

Scopri dove si nasconde l’allergia!

Seleziona la tua area e scopri come si muoveranno i pollini delle piante nella settimana.